David Lynch: un ritorno inaspettato

David Lynch: un ritorno inaspettato

Il regista David Lynch, conosciuto da tutti come il creatore – insieme a Mark Frost –  della serie tv degli anni ’90 “Twin Peaks” e  di film che hanno lasciato una forte impronta nel mondo del cinema come “Mulholland Drive” e “Strade perdute”, ha pensato bene di disegnare una linea di gioielli dandole il nome di “Meditating Eye”.

Il simbolo portante e centrale dell’intera linea, che comprende sia collane che bracciali, è proprio l’occhio. L’idea del regista è nata in quanto egli stesso ha intenzione di devolvere il 20% del guadagno alla “David Lynch Foundation”, associazione creata nel 2005 con l’intento di dare un sostegno a malati di HIV, senzatetto e a coloro che hanno subìto violenze.

Lo stesso regista cerca di offrire supporto psicologico a queste persone tramite la meditazione trascendentale, che pratica da oltre 40 anni. Un’iniziativa che ad impatto può sembrare banale ma che tuttavia aiuta a riflettere. Questa  può essere considerata una delle dimostrazioni di come anche le figure di spicco possano, con i propri impegni e guadagni, porgere una mano a coloro che nella vita sono andati in contro a disavventure.

Con la “Meditating Eye collection” Lynch, inoltre, vuole invitare le persone ad entrare in contatto con la propria coscienza e a praticare la meditazione trascendentale che può aiutare a raggiungere una dimensione di beatitudine e una forte sensazione di felicità in quei momenti della vita in cui tutto può apparire buio e cupo.

Alessia D’Angelo